Formazione

Emilio Polenghi

Gli additivi non voluti delle mele

Gli additivi non voluti delle mele

La mela è un alimento probiotico, ovvero contiene una larga gamma di elementi batterici benefici, oltre a sostanze utili per la stabilizzazione intestinale.

In un precedente articolo (Una mela al giorno toglie il veterinario di torno?) abbiamo parlato degli apporti positivi della mela per il metabolismo del cane, tuttavia è importante considerare cosa possiamo trovare nella frutta oltre agli elementi facenti parte della loro composizione naturale.

Le mele più adatte per il consumo sono senza dubbio le mele di provenienza bio, ma quelle veramente biologiche e non semplicemente marchiate come tali, questo perché nel corso della loro coltivazione non subiscono un bombardamento di elementi chimici atti all’eliminazione di insetti o al miglioramento dell’aspetto.

Una ricerca del 2019, della testata Il Salvagente, aveva analizzato un’ampia gamma di mele vendute in ambiti commerciali diversi, evidenziando la presenza di metalli pesanti e pesticidi, tanto da stilare una classifica delle catene di vendita.

Lo studio

Usando delle mele Arlet, una varietà relativamente piccola, acquistate in Austria, i ricercatori hanno confrontato i batteri delle mele convenzionali con quelle biologiche: nel complesso entrambi frutti contenevano un numero simile di batteri, stimando che una mela tipica di 240 g contiene circa 100 milioni di batteri. La ricerca avrebbe evidenziato che la maggior parte dei batteri si trova nei semi, che vengono scartati in quanto inadatti ai cani, riducendo pertanto l’apporto a circa 10 milioni.

La differenza sostanziale tra le mere normali e quelle bio è… Continua a leggere

Esco, mi sporco e mi vogliono disinfettare
Esco, mi sporco e mi vogliono disinfettare

Tabella dei Contenuti

In questo periodo è sempre più frequente sentire il consiglio di disinfettare il cane quando si torna dalla passeggiata, in particolare le zampe.

Ma come possiamo disinfettare il cane?

Prima di tutto bisogna valutare la trasmissibilità virale, dove allo stato attuale è importante detergere le superfici con prodotti a base di alcool o candeggina, e lavare frequentemente le mani, soprattutto dopo le uscite e specifiche attività. L’igiene personale dovrebbe essere sempre un punto fondamentale.

I riscontri attuali indicano anche che la contaminazione attraverso oggetti è comunque bassissima, quasi inesistente, è chiaro che se utilizziamo il telefono di una persona contaminata che ci ha starnutito sopra, il rischio è alto.

Torniamo al cane, ma a questo punto anche al gatto, che spesso esce di casa per poi tornare e di cui in questo frangente non si parla, il gatto è sempre al di fuori di ogni discorso, ma se parliamo di igienizzare il cane dobbiamo fare una riflessione anche per il gatto.

I prodotti usati con leggerezza

Uno dei prodotti consigliati per questa operazione è l’alcool, teniamo presente che esistono diversi tipi di alcool, da quello alimentare a quello denaturato, anche una buona grappa veneta è una riserva di alcool notevole.

Nello specifico però troviamo due tipi di alcool usati per le azioni di pulizia e igienizzazione, ovvero l’alcool denaturato e l’alcool isopropilico.

I due prodotti hanno delle differenze di struttura chimica,… Continua a leggere

Il cane e la quarantena

Il cane e la quarantena

La situazione che stiamo vivendo ha indubbiamente un impatto anche sui nostri amici a quattro zampe, in particolari i cani, i gatti sono decisamente più autonomi nella gestione della loro esistenza ed in particolare non devono essere accompagnati per espletare le loro esigenze fisiologiche.

Ogni cane ha delle sue dinamiche di comportamento e delle proprie esigenze e necessità, derivanti in buona parte dalle abitudini consolidate nel corso degli anni, abbiamo quindi cani che vorrebbero trascorrere ogni minuto all’aperto o a giocare e altri che invece passerebbero tutto il loro tempo sdraiati sulla cuccia o sul divano a dormicchiare, tra questi troviamo un’infinita gamma di variazioni.

Le variazioni, oltre ad essere individuali, sono anche rapportate alle differenze etologiche proprie delle diverse razze e delle diverse linee di sangue all’interno delle razze, il discoro vale anche per i meticci, ancora più complessi da definire non avendo una razza propria, ma essendo il mix derivante da più razze con le loro caratteristiche.

Tabella dei Contenuti

Cosa succede con il nostro isolamento?

La prima risposta è sicuramente che stando a casa possiamo passare più tempo con i nostri amici, è di fatto una verità, che non si applica con i miei cani, io sono sempre con loro lavorando da sempre in teleassistenza con i miei clienti.

Lo stare ora a casa con i nostri amici per più ore è comunque un cambio delle abitudini, i cani sono molto abitudinari, in particolare se fanno vita… Continua a leggere

Il rispetto per mantenere la salute

Il rispetto per mantenere la salute

In data 8 marzo 2020 è stata data comunicazione da parte del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, in merito alle decisioni di controllo prese congiuntamente con il Ministero della Salute e gli organi tecnico scientifici.

I contenuti della conferenza stampa saranno a breve emanati con il decreto ufficialmente firmato dal Presidente del Consiglio.

Alla luce della situazione contingente e del rapido diffondersi dei contagi, Emilio Polenghi Impresa Individuale, nella sua area di formazione, ha deciso di intraprendere una linea di azione volta alla massima collaborazione nelle azioni di controllo e limitazione del contagio.

Come organizzeremo i corsi

In ottemperanza alla totale restrizione di accesso in alcune aree del nord Italia non terremo in modo assoluto corsi o altri tipi di azione con presenza diretta nelle aree attualmente note e in quelle che eventualmente saranno delimitate nei prossimi giorni.

Per quanto concerne il resto del territorio italiano, siamo intenzionati ad agire con coerenza e nel rispetto deontologico del nostro ruolo, ovvero diffondere la cultura del soccorso sanitario in termini di primo soccorso.

Il divulgare la cultura in ambito sanitario comporta anche il rispetto della salute dei partecipanti, ponendo in secondo piano gli aspetti economici.

Pertanto, i calendari diffusi per i corsi di primo soccorso cinofilo resteranno validi, per permettere la gestione degli aspetti logistici, tuttavia saranno di volta in volta valutate le disposizioni in essere e le condizioni di rischio prima di dare conferma ufficiale della sessione… Continua a leggere

Forasacco (Foxtail) in azione

Forasacco (Foxtail) in azione

Le temperature aumentano e il ciclo della natura si ripete, dopo le processionarie ecco fare ritorno i forasacchi, definiti in generale Foxtail, ovvero delle spighe preposte alla diffusione dei semi, ve ne sono di diversi tipi, ma in tutti i casi abbiamo a che fare con una struttura assimilabile ad una spiga e adatta a distribuire in modo efficiente ed efficacie i semi.

Passeggiare nel prato in presenza di queste spighe può lasciare indifferenti, a parte il fatto che si attaccano talvolta ai vestiti o si infilano nei calzini, tuttavia se insieme a noi sta passeggiando anche un amico cane le cose cambiano e possono cambiare anche molto.

A partire dal periodo primaverile li si trova ovunque, nei prati e nelle strade, e la loro diffusione sempre maggiore è anche legata ad una errata gestione di queste piante da parte nostra, con un sempre maggior numero di cani interessati, dove questa spiga si può infilare in diverse parti del corpo causando dolore e anche conseguenze spiacevoli a lungo termine.

Contenuti

Tipico Foxtail, si noti la struttura di protezione del seme e la punta uncinata
Tipico Foxtail, si noti la struttura di protezione del seme e la punta uncinata
Foxtail a spiga, noto anche come forasacco, si frantuma in elementi più piccoli e contiene più semi
Foxtail a spiga, noto anche come forasacco, si frantuma in elementi più piccoli e contiene più semi

Velocità di penetrazione di un foxtail

Estrazione di un foxtail in endoscopia nasale

Cosa sono e a cosa servono queste spighe

 La funzione di queste particolari strutture e quella di scavare per permettere la fioritura dei semi contenuti all’interno, la loro forma… Continua a leggere