Formazione
Parco Naturale Regionale Monti Simbruini

Parco Naturale Regionale Monti Simbruini

È risaputo che il movimento fisico è fonte di benefici per l’organismo, oltre a mantenere allenata la muscolatura contribuisce in modo importante a conservare il sistema cardio circolatorio, a mantenere efficiente il sistema respiratorio, a stabilizzare il peso e un’altra molteplicità di fattori correlati.

Camminare da soli aiuta il corpo, camminare in compagnia, con persone divertenti e con cui si sviluppano discorsi in modo naturale è anche un beneficio per la mente, aiuta a lasciarsi dietro diverse problematiche e a ripartire con i livelli di stress e nervosismo decisamente ribassati.

Il fare attività in gruppo, con una formulazione variabile, permette di conoscere nuovi soggetti, che possono diventare amici, ed in ogni caso nuovi individui portano nuovi argomenti di conversazione, evitando di cadere in situazioni monotone. Quasi sempre i temi di conversazione si concentrano sui cani, ecco il perché del rilassamento.

Tutto questo non vale solo per gli umani, vale anche per gli amici cani, anche per loro vivere esperienze con i loro simili e con altri umani ha effetti positivi, unitamente al tenere in allenamento i loro sensi ed il loro fisico.

Come ho scoperto il dog trekking

Parco Naturale Regionale Monti Simbruini

Parco Naturale Regionale Monti Simbruini

In realtà ho sempre sentito parlare e visto fotografie di attività di dog walking e dog trekking, ma è sempre mancata la scintilla per andare più in profondità nella questione.

Le dinamiche delle attività portano ad incrociare i propri sentieri con quelli di altre persone, che fanno anche cose diverse dalle proprie, ed ecco la scintilla, un gruppo di persone e amici cani che fanno trekking. Il radar si punta quindi sui percorsi in zone boschive e montane, scoprendo anche che nel gruppo ci sono persone che in tre anni hanno percorso e mappato molti sentieri, valutando quali sono adatti per gli amici cani e quali è meglio evitare.

Ed ecco la scintilla, finalmente si parte con zaini; cani e tanta voglia di passare una bella giornata in mezzo a cani e persone.

Perché al cane dovrebbe fare piacere?

Parco Naturale Regionale Monti Simbruini

Parco Naturale Regionale Monti Simbruini

Al cane non fa piacere come lo pensiamo noi umani, che adattiamo ogni circostanza al nostro modo di pensare, i cani non valutano le situazioni come le valutiamo noi, tuttavia trovarsi immersi in ampi spazi alberati, con terreni variegati, è una situazione che provoca sicuramente un senso di appagamento e una volta stabiliti i rapporti con gli altri cani e umani la camminata diventa per loro un’esplorazione continua.

Andare in trekking in zone montane riduce anche drasticamente l’impatto olfattivo delle marcature, questo grazie al fatto che la densità giornaliera di cani sul territorio percorso è bassissima e le poche marcature non sono giornaliere, ma molto diluite nel tempo. La situazione si modifica se il percorso seguito fa parte di un itinerario abituale e percorso da decine di cani ogni giorno, a questo punto è poco diverso da una classica area cani e sinceramente anche meno rilassante per la componente umana, incontrare in continuazione comitive rende la passeggiata molto simile ad un’uscita in città.

Anche l’olfatto del cane si risveglia, scovando odori nuovi e interessanti, anche i diversi tipi di foglie umide costituiscono un’esperienza, dove l’uso del naso diventa un esercizio mentale di selezione.

Il mio papy non ha lo stesso odore delle foglie, wow!

Nel gruppo di cani si creano poi dinamiche associative, che variano ad ogni uscita con il variare dei componenti del gruppo e dei terreni, ma difficilmente si incapperà in dinamiche aggressive, lo spazio in cui muoversi è tanto.

Riuniamoci e partiamo

Parco Naturale Regionale Monti Simbruini

Parco Naturale Regionale Monti Simbruini

In realtà organizzare un gruppo e partire per una passeggiata è facile, tuttavia bisogna tenere presenti diversi aspetti molto importanti, per la sicurezza delle persone e dei cani.

Il team con cui mi muovo è costituito regolarmente da almeno due guide, due istruttori cinofili, quattro operatori di primo soccorso cinofilo e due operatori di primo soccorso umano. Insieme ai ruoli, in parte emersi casualmente, è presente uno zaino con materiale di primo soccorso.

Non si tratta di paranoia, semplicemente di prudenza, è bene essere preparati e non dover agire, che dover agire e non essere preparati.

Ogni conduttore ha inoltre piena consapevolezza del proprio cane e di come si comporta nelle diverse situazioni, inoltre la testa e la coda della spedizione segnalano prontamente le situazioni in cui riportare in controllo i cani o dare spazio per il passaggio di escursionisti.

Il percorso

Parco Naturale Regionale Monti Simbruini

Parco Naturale Regionale Monti Simbruini

È importante conoscere il luogo dove ci si reca, per questo il nostro gruppo ha dei navigatori esperti che conoscono ogni sasso e ogni buca e compiono un sopralluogo prima di ogni uscita, questo perché esserci stati una volta non basta, il sentiero può aver subito modifiche o potrebbe essere inagibile a causa del maltempo, oppure la zona potrebbe essere area di caccia nella data della gita.

Il percorso seguito potrebbe rappresentare un problema anche per l’uomo, è importante saper valutare la difficoltà del percorso e se siamo allenati per seguirlo, il fermarsi prima della meta non è una brutta cosa, è bene pensare alla propria sicurezza e a quella del cane che arrivare in vetta, anche fare più soste del previsto non deve essere un problema, è una passeggiata non una gara.

La fauna

Parco Naturale Regionale Monti Simbruini

Parco Naturale Regionale Monti Simbruini

La presenza di selvaggina o predatori, anche vipere, è un fattore da tenere in considerazione. La presenza di vipere è un rischio per l’uomo, ma molto di più per il cane, che infilando il muso in anfratti potrebbe subire un morso sul tartufo o in altre parti del corpo. L’avvistamento di una vipera non è un fattore discriminante, ma una zona boschiva con un’alta concentrazione deve far riflettere.

I predatori, in particolare di piccola taglia, potrebbero portare a situazioni similari a quelli della vipera, ovvero un morso difensivo, in questo caso non avremmo a che fare con il veleno, ma con una ferita da gestire.

La presenza di animali specifici può attivare l’istinto di ricerca e pista di un segugio, rendendone difficile il controllo ed il recupero, non dimentichiamo che i cani saranno per buona parte del tempo liberi.

I cani e il clima

In queste uscite non è molto logico condurre cani che sono nativamente ostili verso i loro simili o umani, oppure che hanno problematiche comportamentali che renderebbero la passeggiata un rischio per loro e per gli altri. Come non è assolutamente da considerare la presenza di cani femmine in estro.

Anche il numero è importante, diciamo che una decina di cani equilibrati e gestibili è un target ottimale, un numero superiore può diventare caotico.

Percorre un sentiero irto può rappresentare un problema per un cane brachicefalo, in particolare nel periodo estivo dove il caldo intenso può mettere in difficoltà la particolare respirazione e portare a importanti sindromi da ipertermia.

Anche la condizione invernale non è migliore, in particolare se abbiamo cani che temono il freddo e ci muoviamo in prossimità di corsi d’acqua. È bene essere sempre equipaggiati con il necessario per asciugare e riscaldare il cane o per rinfrescarlo in estate.

In ogni uscita l’acqua è un elemento fondamentale per ogni partecipante, sia umano che canino, per il cane lo è ancora di più se il clima è caldo, la loro dispersione termica è molto limitata. I quaranta gradi all’ombra che per noi non sono un problema insormontabile per loro lo possono diventare.

 

Perché proprio in montagna?

Non c’è una specifica motivazione, si tratta di preferenze e predisposizioni personali ad andare verso la montagna o verso la pianura. Secondo la mia personale valutazione, considerando che non sono particolarmente socievole, prediligo i sentieri montani in quanto per niente affollati, permettendomi di godermi il paesaggio senza essere disturbato da un continuo vociare, inoltre posso seguire le attività dei cani imparando qualcosa di nuovo sul loro comportamento e la loro comunicazione.

Il dover riportare in condotta il cane ogni dieci minuti, per permettere il passaggio tranquillo di altre persone, che magari hanno paura, diventa un’esperienza personale stressante ed ancora di più per l’amico a quattro zampe.

Archivi
Prossimi eventi
Ott
24
Sab
2020
14:00 Corso Operatore B.A.U. – Primo S... @ CoworkTalenti
Corso Operatore B.A.U. – Primo S... @ CoworkTalenti
Ott 24@14:00–20:00
Corso Operatore B.A.U. - Primo Soccorso Cinofilo @ CoworkTalenti | Roma | Lazio | Italia
Tabella dei Contenuti Il corso basic animal urgencyBasic Animal Urgency è il percorso didattico realizzato da Salvamento Academy per il primo soccorso veterinario sugli amici cani. L’affetto che doniamo ai nostri amici cani, può non[...]
Nov
28
Sab
2020
14:00 Corso Operatore B.A.U. – Primo S... @ CoworkTalenti
Corso Operatore B.A.U. – Primo S... @ CoworkTalenti
Nov 28@14:00–20:00
Corso Operatore B.A.U. - Primo Soccorso Cinofilo @ CoworkTalenti | Roma | Lazio | Italia
Tabella dei Contenuti Il corso basic animal urgencyBasic Animal Urgency è il percorso didattico realizzato da Salvamento Academy per il primo soccorso veterinario sugli amici cani. L’affetto che doniamo ai nostri amici cani, può non[...]
Dic
19
Sab
2020
14:00 Corso Operatore B.A.U. – Primo S... @ CoworkTalenti
Corso Operatore B.A.U. – Primo S... @ CoworkTalenti
Dic 19@14:00–20:00
Corso Operatore B.A.U. - Primo Soccorso Cinofilo @ CoworkTalenti | Roma | Lazio | Italia
Tabella dei Contenuti Il corso basic animal urgencyBasic Animal Urgency è il percorso didattico realizzato da Salvamento Academy per il primo soccorso veterinario sugli amici cani. L’affetto che doniamo ai nostri amici cani, può non[...]
Gen
30
Sab
2021
14:00 Corso Operatore B.A.U. – Primo S... @ CoworkTalenti
Corso Operatore B.A.U. – Primo S... @ CoworkTalenti
Gen 30@14:00–20:00
Corso Operatore B.A.U. - Primo Soccorso Cinofilo @ CoworkTalenti | Roma | Lazio | Italia
Tabella dei Contenuti Il corso basic animal urgencyBasic Animal Urgency è il percorso didattico realizzato da Salvamento Academy per il primo soccorso veterinario sugli amici cani. L’affetto che doniamo ai nostri amici cani, può non[...]
Iscriviti alla nostra Newsletter
Manteniamo i tuoi dati privati e NON li condividiamo con terze parti. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy.